la scuola e il digitale sbagliato

Ah, il libro digitale a scuola. Un sogno irrealizzabile?

salvo esaurimento scorte

Mio figlio inizia la scuola media, vado alla sede scolastica e prendo la lista dei libri. Sono tanti, quattordici. A occhio e croce devo spendere poco meno di trecento euro.
Mi dico, beh una circolare del Ministero dell’Istruzione dice che dal 2012/2013 i testi devono essere presenti anche in digitale. Chissà che non sia più conveniente comprarli in digitale e fornire al primogenito un tablet o un ebook reader. In fondo vendendo i PDF del cartaceo, potranno abbassare sensibilmente il prezzo, no? Magari ci saranno anche in ePub, no?
No?

Provo con il testo di scienze, Explora, della Hoepli. Purtroppo non esiste l’edizione digitale, c’è solo un indicazione che mi informa che il testo è una “edizione mista”. Su Facebook mi informano che la norma ministeriale prevede in effetti o il libro digitale o l'”edizione mista”, un po’ di carta un po’ no.
Mi iscrivo al sito Hoepliscuola per vedere…

View original post 589 altre parole

Annunci

2 pensieri su “la scuola e il digitale sbagliato

  1. Stasera ho provato ad andare sul sito del mio libro di testo di arte, e l’esperienza non è stata molto diversa da quella esposta dai genitori. Non oso pensare agli studenti che proveranno ad accedere al sito per scaricare i loro files ‘diggitali’…

    G.

Se ti è piaciuto ciò che hai letto, lascia un commento!

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...