Il tablet in classe non fa la scuola digitale

Questo post segnala alcuni articoli sulla questione scuola 2.0 e propone spunti di riflessione.

dei libri passati presenti e futuri

Nel web si continua a parlare di scuola e uso delle tecnologie e per l’occasione mi sono segnato alcuni articoli che credo sia bene condividere con i venticinque lettori di questo blog.
Si inizia naturalmente dalle dichiarazioni d’intenti del ministro Profumo e la sua aspirazione ad una scuola già in fase mutante, un ibrido quasi volponiano, mezza aula e mezzo tablet.
Poi però basta leggere la semplice testimonianza di un volenteroso padre di uno studente della scuola media per toccare con mano i limiti non tanto scolastici quanto editoriali di una trasformazione che ancora non è stata del tutto elaborata nemmeno dagli editori specializzati, i quali per ora propongo mesti PDF per andare incontro (e, diciamolo, anche in qualche modo aggirare) le disposizioni del fu ministro Gelmini.
La questione è comunque molto più complessa e se ne accennano i contorni in questo articolo comparso qualche giorno fa sul Sole 24…

View original post 345 altre parole

Annunci

Se ti è piaciuto ciò che hai letto, lascia un commento!

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...